S.E.Storia economica : Home | About | Issues

Ilenia Pasquetti

Funzioni pubbliche della Banca d’Italia, stabilità monetaria e sviluppo economico: le riflessioni e l’impegno di Luigi Einaudi, Donato Menichella e Costantino Bresciani Turroni

[pp. 411-440]

Abstract & keywords

Luigi Einaudi e Donato Menichella furono sia attenti osservatori che incisivi protagonisti del difficile processo di affermazione del ruolo pubblico della Banca d’Italia, della quale furono governatori, rispettivamente, dal 1945 al 1948 e dal 1948 al 1960. Così rafforzata, la Banca d’Italia si confronterà con i problemi della ricostruzione, attuerà una efficace politica di stabilizzazione monetaria e gestirà la partecipazione italiana a Bretton Woods. Della delegazione farà parte anche l’economista liberale Costantino Bresciani Turroni. Le inflazioni degli anni Venti, gli squilibri monetari dei Trenta, l’ordine monetario internazionale del secondo dopoguerra, la stabilità monetaria e lo sviluppo economico dell’Italia influenzarono il pensiero e l’azione di Einaudi, Menichella e Bresciani Turroni.
Central banking, Luigi Einaudi, Donato Menichella, Costantino Bresciani Turroni, Bretton Woods

Luigi Einaudi and Donato Menichella were both attentive observers and incisive protagonists of the difficult process of affirming the public role of the Bank of Italy, of which they were governors, respectively, from 1945 to 1948 and from 1948 to 1960. Strengthened in this way, the Bank of Italy will face the problems of reconstruction, will implement an effective monetary stabilization policy and will manage the Italian participation in Bretton Woods. The delegation will also include the liberal economist Costantino Bresciani Turroni. The inflation of the Twenties, the monetary imbalances of the Thirties, the international monetary order of the second post-war period, the monetary stability and economic development of Italy influenced the thinking and actions of Einaudi, Menichella and Bresciani Turroni.
Central banking, Luigi Einaudi, Donato Menichella, Costantino Bresciani Turroni, Bretton Woods
| | Storia economica XXIII (2020) 2 |