S.E. Storia economica : Home | About | Issues

Stefania Manfrellotti

Francesco Saverio Nitti e i Prestiti nazionali da Caporetto al primo dopoguerra

[pp. 289-311]

Abstract & keywords

L’articolo approfondisce la posizione di Nitti in merito al debito pubblico negli anni in cui fu ministro del Tesoro (ottobre 1917-gennaio 1919) e presidente del Consiglio (giugno 1919-maggio 1920). L’obiettivo di dimostrare che il debito pubblico, nella forma di emissione di due prestiti consolidati, fu interpretato e utilizzato da Nitti, in linea con la sua impostazione teorica, come uno strumento di finanza straordinaria in due situazioni decisamente straordinarie per l’economia italiana, la prima guerra mondiale e l’immediato dopoguerra.
Nitti, debito pubblico, prestiti nazionali, prima guerra mondiale, primo dopoguerra

This article analyzes Nitti’s position on public debt whilst he was Secretary of the Treasury (October 1917-January 1919) and Chairman of the Board (June 1919-May 1920). The aim of the article is to demonstrate that public debt, in the issue form of two consolidated loans, was consistent with Nitti’s theoretical approach to meet the extraordinary state needs, as in those two very specific situations for Italian economy, during the war and post-war historical periods.
Nitti, public debt, public loans, WW1, first post-war
| | Storia economica XX (2017) 1 | |